UN POSTO PER SCRIVERE



Eccomi di ritorno con una iniziativa congegnata con gli amici di CaRtaCaNta (voi direte: dopo una nottata di bisbocce e un sonno tormentato da una cattiva digestione!):

Leggera e fresca come una bibita da sorseggiare sotto l’ombrellone, arriva la rubrica di mezza estate. Avete un angolo, nella vostra casa in città o nel vostro alloggio vacanziero, nel quale ritirarvi per scrivere? Vi capita di estrarre il portatile o il notes al tavolo del bar, nel foyer di un albergo o nella sala d’attesa di un aeroporto? Scattate una foto (in formato .jpg) e inviatela a info@cartacantalab.com o a me: albertocarollo@yahoo.it. La pubblicheremo sul sito e blog. E se avete qualche notarella da allegare, ben venga. Sarà un modo per tenerci in contatto, per inviarci una cartolina di saluti, un espediente obliquo per parlare di libri, di scrittura e sbirciare dietro le quinte della vostra attività creativa.

Che ne dite?
Va beh, rompo io il ghiaccio…

Il trespolo

Scrivere nel mio studio è un po’ come murarsi vivo tra i libri. Nel mio appartamento a Vicenza, un’ottantina di metri quadri su due piani, mi sono confezionato questo angolino, ricavato in un soppalco, dove stipare libri, fumetti e collocare un Pc fisso. L’ho chiamato Il trespolo. Agosto lo trascorrerò qui, la sera. Se, come scrisse Salgari, “Scrivere è viaggiare senza la seccatura dei bagagli”, credo di essere nel posto giusto. Buona estate a tutti.

Share Button