La DeLorean di "Ritorno al futuro" con Marty e Doc

La DeLorean di “Ritorno al futuro” con Marty e Doc

Il mio Giacomino è rimasto letteralmente stregato da “Ritorno al futuro” di Robert Zemeckis (1985 e seguenti). Durante le vacanze di Natale io e la sua mamma abbiamo avuto la bella pensata di far visionare agli eredi l’intera trilogia in DVD – con succosi contenuti speciali tipo scene tagliate, making of, interviste e via discorrendo. Matteo ha colto varie sfumature; si è appassionato ai paradossi temporali, alla continuità secondaria, allo skate-board, a Chuck Berry e ai Van Halen. Temi affascinanti che, pur con qualche difficoltà per i suoi 7 anni, hanno stimolato la sua immaginazione e curiosità. Ma il vero e proprio coup de foudre se l’è preso “Jackie”! Da settimane non fa che parlar d’altro; alla materna disegna sempre e solo bozzetti della DeLorean; quando riesce a ritagliarsi uno spazio sulla stringa di Google in un Pc acceso, digita DeLorean e rimira compiaciuto i vari modelli. Infine è tutto un parlar di “turbina”, di “flusso canalizzatore” e “viaggi nel tempo”. Quale mostruosità abbiamo creato?
100_2090Lo scorso 8 febbraio abbiamo festeggiato i 5 anni di Giacomo (li compirà effettivamente il giorno 18) e per l’occasione mamma Sabrina gli ha confezionato una sorprendente torta di compleanno a tema… chi indovina quale non vince niente – troppo facile. Allora? Torta di “Back to the future” a forma di DeLorean “customizzata” per i viaggi nel tempo, così come la potreste vedere nel primo film della serie. E, seduti sul cofano, i due protagonisti: Marty e Doc.
Per la realizzazione della torta ci sono volute tre serate. Prima di tutto sono stati realizzati i due personaggi in pasta di zucchero colorata. Per la DeLorean è stato preparato un morbidissimo pan di spagna, o una specie. A dire il vero mancava qualche ingrediente, perciò Sabrina ha optato per la ricetta della torta allo yogurt (greco, nel caso specifico). Credetemi, si scioglieva in bocca! L’impasto è stato sagomato, farcito con panna e confettura di fragole; la copertura è interamente in pasta di zucchero, stirata e applicata con pazienza certosina. Insomma, le foto parlano da sole.

100_2091Agli aficionados e un po’ nerd come il sottoscritto, richiamo l’attenzione su un paio di dettagli: frontalmente compare il logo DMC (DeLorean Motor Company) e posteriormente la targa recita : California, “OUTATIME”. Si tratta della targa che compariva nel primo film della trilogia; in California è possibile personalizzare le targhe e Outatime sta per “fuori tempo” o “fuori dal tempo”, come si conviene al nostro veicolo. Nel secondo film, quando Doc rientrerà dal futuro con una versione più aggiornata (veicolo volante a energia ‘green’ rispetto al motore a fusione nucleare di Plutonio del primo episodio) la targa della DeLorean sarà un codice a barre.
Per la cronaca, la torta era anche una delizia per il palato; la descrizione del suo gusto risulterebbe alquanto sommaria, perciò mi astengo. Non posso neanche farvela provare, se anche vorreste. È scomparsa in una improvvisa vampata di luce blu, lasciandosi dietro una scia di fuoco, al termine del coro di “Tanti auguri” e del soffio delle candeline. Che sia stata catapultata nel tempo?

La targa della DeLorean nel primo episodio della trilogia

La targa della DeLorean nel primo episodio della trilogia

DMC: DeLorean Motor Company

Share Button