I love Nick. Nick Cave a Padova, 4 novembre, Kioene Arena

04 novembre 2017

Caro Nick,

perdona se mi prendo tutta questa confidenza e passo direttamente al tu. Anche se non ci conosciamo di persona la tua musica mi accompagna da più di vent’anni e rivolgermi a te in maniera formale mi sembra strano, quasi come dare del lei a un amico di vecchia data. Sì, non sbagli sono proprio io: Alberto di Vicenza, quel tuo vecchio fan (a dire il vero hai qualche anno più di me, visto che sei nato nel 1957 e io nel 1966, ma qui dico “vecchio” perché sono un tuo estimatore della prima ora; oh, Dio: diciamo che se non proprio della prima, sicuramente della seconda ora!), Do You Remember me? O forse dovrei dire: Do You Love Me? (cit.) Continua a leggere

Share Button

Alberto Carollo ad Amore Radio Show!

COMUNICATO STAMPA

  Domenica 22 ottobre dalle ore 12:00 in poi sarò tra gli ospiti del programma del DJ LorenzoSpeed “AMORE RADIO SHOW” di Radiogammacinque. Non so ancora di preciso di cosa parlerò ma di certo entreranno in campo la VITA, la SCRITTURA e la LETTURA.

Così se non avete niente di meglio da fare sintonizzatevi: in studio saremo in tanti e scommetto che ne uscirà qualcosa di buono. Partecipate numerosi con SMS e Whatsapp, attendiamo i vostri commenti, mi raccomando!

LORENZOSPEED* presents AMORE Radio Show #706 Domenica 22 Ottobre 2017 dalle ore 12 in poi in diretta mondiale su www . radiogammacinque . it con Alberto Carollo, Fratelli Bandiera, Dino & Riccardo Vighesso.

🙂 #LORENZOSPEED #ARS#AMORERADiOSHOW #AMORE #Radio#radioshow #showradio #showradiofonico#albertocarollo #fratellirapina #fratelli #rapina#dinovighesso #dino #vighesso #riccardovighesso#riccardo #alberto #carollo #sunday #domenica#sounday #sundaze #soundaze#radiogammacinque #campodarsego #diretta#streaming #worldwideweb — con Alberto Carollo,Manuel MarchioroLa NinaLorenzo RossiTiziana LucatelloStefania SimonatoAlberto Chinello,Giuseppe Castellucci e Max Bullo

Share Button

“Il sogno di metallo. La mia esperienza nei Rockets” di Alain Groetzinger: l’uomo dietro la batteria

di Alberto Carollo

Il sogno di metalloL’autobiografia di Alain “Grotzo” Groetzinger Il sogno di metallo (Chinaski edizioni) è qualcosa di più di un libro per nerd attempati e senza speranza o per i fan nostalgici dei Rockets, gruppo musicale d’oltralpe che ottenne un grande successo in Italia tra la fine degli anni Settanta e i primi anni Ottanta. «Eppure, in fondo, è una storia banale: quella di un musicista che suona in un gruppo, tutto qui. Sì, ma è una storia d’amore; e come tutte le storie d’amore che si chiudono non ti abbandona mai in modo definitivo. “La storia dei Rockets m’insegue e lo farà indubbiamente ancora per un bel po’ di tempo.”»

Quel che colpisce e conquista fin dalle prime pagine, in questo batterista-scrittore, sono la sua disarmante sincerità e la sua straordinaria sensibilità di artista “a tutto campo”: la tecnologia, la musica, le arti visive, le contaminazioni più diverse, la ricerca di un proprio percorso e l’inesausto desiderio di cambiare, di non rimanere uguale a se stesso, di sbagliare magari ma di proiettarsi sempre avanti, di stringere contatti con altri artisti e con i suoi fan, di raccogliere le loro esperienze e il loro sentire. Suscita tenerezza vedere la foto nella quale, a 12 anni, suona la sua prima batteria, realizzata con bidoni d’olio che fungevano da tomtom e un bidet con infilato un bastone di legno che reggeva un vassoio metallico da bar, adibito a piatto. Continua a leggere

Share Button

Mark Knopfler, il nuovo album ‘Tracker’ esce il 9 marzo – TRACKLIST

(fonte: rockol.it)

mark knopfler“Tracker”, il nuovo album di inediti in studio del già leader dei Dire Straits, verrà presentato sul mercato il prossimo 9 marzo: il lavoro – prodotto, oltre che dallo stesso artista, da Guy Fletcher e registrato ai British Grove Studios di Londra – è stato realizzato con l’apporto di Guy Fletcher alle tastiere, John McCusker al violino, Mike McGoldrick al flauto, Glenn Worf al basso e Ian Thomas alla batteria, oltre che di ospiti come Ruth Moody dei Wailin’ Jennys ai cori, Nigel Hitchcock al sax e Phil Cunningham alla fisarmonica.

“Il titolo del disco mi è venuto in mente cercando di trovare una mia strada negli anni”, ha spiegato al proposito Mark Knopfler: “Guardando da fuori il tempo passato, le persone, i posti, le cose del mio passato e il modo di registrare le canzoni in studio”.

Continua a leggere

Share Button

Il sogno di metallo: grazie LesROCKETS!

Il sogno di metalloGrazie LesROCKETS per aver soddisfatto la mia insaziabile curiosità e per il piacere di aver ricevuto – per mezzo vostro – il libro di Alain Groetzinger, Il sogno di metallo (Chinaski edizioni), in copia autografata dell’autore. Avete contribuito a restituirmi un pezzetto di adolescenza, quando ancora quattordicenne e irriducibilmente nerd mi affacciavo al mondo della musica proprio grazie ai nostri cari beniamini argentati. Non ho avuto la possibilità di venire alla presentazione ufficiale del libro a Torino, per impegni di lavoro e ovvi motivi di distanza geografica, ma grazie per questo cadeau. Grazie anche per l’inesausto e sempre puntuale lavoro di recupero filologico del materiale e delle notizie sulla band d’oltralpe.

copia autografa“Eppure, in fondo è una storia banale: quella di un musicista che suona in un gruppo, tutto qui. Sì, ma è anche una storia d’amore; e come tutte le storie d’amore che si chiudono non ti abbandona mai in modo definitivo. ‘La storia dei Rockets’ m’insegue e lo farà indubbiamente ancora per un bel po’ di tempo…” (Alain Groetzinger, dalla quarta di copertina de Il sogno di metallo)

Parlo dei Rockets qui:
http://www.albertocarollo.it/blog/2011/02/06/chiedi-chi-erano-i-rockets-prima-parte/
e qui: http://www.albertocarollo.it/blog/2011/02/07/chiedi-chi-erano-i-rockets-seconda-parte/

Share Button