Il silenzio di Dio. “L’eccezionalità della regola e altre storie bastarde” di Matteo Fais

Convince l’esordio narrativo di Matteo Fais, autore de L’eccezionalità della regola e altre storie bastarde, uscito per i tipi di Robin Edizioni. Del giovane autore sardo, studi di filosofia, giornalista e critico letterario, ho apprezzato alcuni pezzi comparsi sul sito di controcultura “L’intellettuale dissidente”: quel suo approccio schietto e diretto all’opera da (vivi)sezionare o al personaggio di turno da torchiare/intervistare – quasi un corpo a corpo, umorale se non sinceramente passionale – e quel suo sguardo trasversale, un po’ sopra le righe ma profondo e competente, volutamente politically incorrect.

Questa sua silloge di racconti composta, anzichenò, da un romanzo breve o racconto lungo che dir si voglia (è un canone che anche gli specialisti si rifiutano di normare) e da una manciata di altri racconti ha indotto in me alcune prosaiche riflessioni. Prima di tutto non è una lettura per anime belle in cerca di rassicurazione e svago. Advertising: se desiderate riconciliarvi con l’umanità e col mondo forse questo non è il libro che fa per voi. Focalizziamo il bersaglio iniziando col dire che potrebbe essere un compendio dell’inettitudine 2.0. Un “Amore ai tempi dell’apatia e del disincanto”? Certo che sì: potrebbe essere il suo secondo titolo se non fosse che l’aggettivo “bastarde” veste alla perfezione le storie del Fais. Nei suoi racconti c’è qualcosa di assolutamente ordinario: sono popolati di personaggi che potrebbero essere i vicini della porta accanto. Fais li fotografa, però, in quel punto di non ritorno in cui la loro esistenza impatta, priva di airbag, contro altre individualità (nella fattispecie altri corpi, per loro intrinseca natura e solo accidentalmente collegati a un apparato di funzioni cerebrali superiori). Continua a leggere

Share Button

Alberto Carollo ad Amore Radio Show!

COMUNICATO STAMPA

  Domenica 22 ottobre dalle ore 12:00 in poi sarò tra gli ospiti del programma del DJ LorenzoSpeed “AMORE RADIO SHOW” di Radiogammacinque. Non so ancora di preciso di cosa parlerò ma di certo entreranno in campo la VITA, la SCRITTURA e la LETTURA.

Così se non avete niente di meglio da fare sintonizzatevi: in studio saremo in tanti e scommetto che ne uscirà qualcosa di buono. Partecipate numerosi con SMS e Whatsapp, attendiamo i vostri commenti, mi raccomando!

LORENZOSPEED* presents AMORE Radio Show #706 Domenica 22 Ottobre 2017 dalle ore 12 in poi in diretta mondiale su www . radiogammacinque . it con Alberto Carollo, Fratelli Bandiera, Dino & Riccardo Vighesso.

🙂 #LORENZOSPEED #ARS#AMORERADiOSHOW #AMORE #Radio#radioshow #showradio #showradiofonico#albertocarollo #fratellirapina #fratelli #rapina#dinovighesso #dino #vighesso #riccardovighesso#riccardo #alberto #carollo #sunday #domenica#sounday #sundaze #soundaze#radiogammacinque #campodarsego #diretta#streaming #worldwideweb — con Alberto Carollo,Manuel MarchioroLa NinaLorenzo RossiTiziana LucatelloStefania SimonatoAlberto Chinello,Giuseppe Castellucci e Max Bullo

Share Button

Save the date – Segnati questa data!

Il prossimo sabato 25 novembre 2017 dalle ore 10:00 alle ore 12:00 presso il Vicenza Time Café terrò un incontro di apertura ufficiale del laboratorio. La partecipazione è libera. Con l’occasione il gruppo dei partecipanti verrà coinvolto in un semplice esercizio di scrittura e porremo le basi per le sessioni successive.

Di seguito trovate tutte le informazioni utili sul workshop di scrittura creativa che seguirà

  • Titolo del workshopScrivere per sé Scrivere di sé
  • Link: se vuoi avere ulteriori informazioni sull’impostazione del laboratorio ti consiglio di leggere, in via preliminare, questa pagina web. Se hai altre curiosità non esitare a contattarmi via mail o al mio cell +39 333 1036 178.
  • Incontri8 incontri di due ore ciascuno, nelle seguenti date e orari:
  1. Giovedì 22 febbraio 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  2. Giovedì 01 marzo 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  3. Giovedì 08 marzo 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  4. Giovedì 15 marzo 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  5. Giovedì 22 marzo 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  6. Giovedì 29 marzo 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  7. Giovedì 05 aprile 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  8. Giovedì 12 aprile 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  • LuogoVicenza Time Café, Contrà Mure Porta Nova, 28 – 36100 Vicenza.
  • Costi100 € per tutti gli incontri del laboratorio (la quota comprende 15 € di iscrizione annuale tessera A.R.C.I. obbligatoria per frequentare i locali del VITC, che dà diritto a una serie di agevolazioni e sconti su eventi, rassegne, esercizi eccetera. Se ti è più agevole puoi pagare la quota anche in due rate, una a inizio del laboratorio e l’altra il 22/03/2018.
  • Materiali: se vuoi portare con te taccuino e penna per prendere appunti o tablet o pc o registratore per me non c’è problema. Gli esercizi che fornirò man mano verranno eseguiti a casa, quando hai tempo, tra un incontro e l’altro. Saranno elaborati brevi che ti porteranno via al max 2 ore nella settimana.
  • ATTENZIONE!!! Segnati questa data (Save the date!): sabato 25 novembre 2017 dalle ore 10:00 alle ore 12:00 presso il Vicenza Time Café terrò un incontro di apertura ufficiale del laboratorio. La partecipazione è libera (sarà gradito un contributo di qualche euro per l’affitto del locale, se ti va) e non vincolante per il prosieguo del laboratorio. Con l’occasione il gruppo verrà coinvolto in un semplice esercizio di scrittura e porremo le basi per le sessioni successive.
Share Button

Esiste solo una storia. “Dietro il romanzo”, di Thomas C. Forster

Articolo comparso in Sul Romanzo il 16/09/2016

  Non è rado imbattersi in pagine web o forum in lingua anglosassone che trattino argomenti di critica letteraria, ospitanti recensioni su testi di “addetti ai lavori” e sentirli qualificare con l’aggettivo academic«It seems so academic!»è il giudizio sul lavoro di quel tale ricercatore, o studioso o scrittore (spesso il libro è una traduzione dall’originale italiano, o in molti casi francese e tedesco), “etichetta” che viene affibbiata a una pubblicazione che finisce per circolare ed esser dibattuta in un gruppo più o meno ristretto di specialisti in discipline letterarie, filosofiche e quant’altro, con argomentazioni e apparati dal taglio e dallo stile infarcito di tecnicismi, con una ricca bibliografia, appesantiti da varie note a piè di pagina e apparati critici. Non è questo il caso di Dietro il romanzo, del professor Thomas C. Foster, classico americano da oltre 2 milioni di copie, uscito qualche mese fa in Italia per i tipi di Vallardi, con la traduzione di Andrea Berardini. Continua a leggere

Share Button

Il filosofo non sa ballare? “Perché amiamo scrivere” di Duccio Demetrio

  Leggendo in questi giorni vari testi sulla scrittura autobiografica, mi sono imbattuto in Perché amiamo scrivere. Filosofia e miti di una passione di Duccio Demetrio (Raffaello Cortina Editore, 2011). Demetrio ha un pedigree d’eccezione: insegna Filosofia dell’educazione all’Università degli Studi di Milano-Bicocca, è fondatore e direttore scientifico della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari e ha pubblicato una marea di libri. Tra gli altri: Raccontarsi (1996), Elogio dell’immaturità (1998) e L’interiorità maschile (2010). Devo però ammettere, con mio grande rammarico, che il testo in questione mi ha molto deluso. Continua a leggere

Share Button