Save the date – Segnati questa data!

Il prossimo sabato 25 novembre 2017 dalle ore 10:00 alle ore 12:00 presso il Vicenza Time Café terrò un incontro di apertura ufficiale del laboratorio. La partecipazione è libera. Con l’occasione il gruppo dei partecipanti verrà coinvolto in un semplice esercizio di scrittura e porremo le basi per le sessioni successive.

Di seguito trovate tutte le informazioni utili sul workshop di scrittura creativa che seguirà

  • Titolo del workshopScrivere per sé Scrivere di sé
  • Link: se vuoi avere ulteriori informazioni sull’impostazione del laboratorio ti consiglio di leggere, in via preliminare, questa pagina web. Se hai altre curiosità non esitare a contattarmi via mail o al mio cell +39 333 1036 178.
  • Incontri8 incontri di due ore ciascuno, nelle seguenti date e orari:
  1. Giovedì 22 febbraio 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  2. Giovedì 01 marzo 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  3. Giovedì 08 marzo 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  4. Giovedì 15 marzo 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  5. Giovedì 22 marzo 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  6. Giovedì 29 marzo 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  7. Giovedì 05 aprile 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  8. Giovedì 12 aprile 2018, dalle ore 20:30 alle ore 22:30
  • LuogoVicenza Time Café, Contrà Mure Porta Nova, 28 – 36100 Vicenza.
  • Costi100 € per tutti gli incontri del laboratorio (la quota comprende 15 € di iscrizione annuale tessera A.R.C.I. obbligatoria per frequentare i locali del VITC, che dà diritto a una serie di agevolazioni e sconti su eventi, rassegne, esercizi eccetera. Se ti è più agevole puoi pagare la quota anche in due rate, una a inizio del laboratorio e l’altra il 22/03/2018.
  • Materiali: se vuoi portare con te taccuino e penna per prendere appunti o tablet o pc o registratore per me non c’è problema. Gli esercizi che fornirò man mano verranno eseguiti a casa, quando hai tempo, tra un incontro e l’altro. Saranno elaborati brevi che ti porteranno via al max 2 ore nella settimana.
  • ATTENZIONE!!! Segnati questa data (Save the date!): sabato 25 novembre 2017 dalle ore 10:00 alle ore 12:00 presso il Vicenza Time Café terrò un incontro di apertura ufficiale del laboratorio. La partecipazione è libera (sarà gradito un contributo di qualche euro per l’affitto del locale, se ti va) e non vincolante per il prosieguo del laboratorio. Con l’occasione il gruppo verrà coinvolto in un semplice esercizio di scrittura e porremo le basi per le sessioni successive.
Share Button

Scrivere per sé Scrivere di sé. Un nuovo laboratorio di scrittura narrativa

Mercoledì 13 scorso, alle ore 18:30, nell’ambito di “Porte aperte alle passioni“, patrocinato dal Vicenza Time Café, ho avuto il piacere di presentare il mio nuovo laboratorio di scrittura narrativa Scrivere per sé Scrivere di sé. Sono molto lieto di aver raccolto diverse candidature. Non riesco ancora a darvi delle chiare indicazioni logistiche ma so che si articolerà su 8 incontri di 2 ore ciascuno. Con il Vicenza Time Café stiamo valutando gli slot liberi per poter usufruire degli spazi: potrebbe essere che il laboratorio inizierà nei primi mesi del 2018. Ci sarà sicuramente una prima serata a porte aperte, senza alcun vincolo di adesione, così potrete farvi un’idea del programma e di come intendo gestirlo. Rimanete in contatto, sul mio blog, sul sito e sul sito del Vicenza Time Café, per gli aggiornamenti sulle date e sui costi. Mi premurerò di contattare di persona tutti coloro che gentilmente mi hanno lasciato i loro nominativi e i loro indirizzi mail. Continua a leggere

Share Button

Scrittura creativa – La revisione

Scrittura creativa_La revisioneUltimato un racconto o un romanzo? È il momento dellarevisione, quello in cui la scrittura creativa diventa (ri)scrittura creativa. Sembra uno slogan: lapidario, semplice da ricordare. E invece, prima di tutto, è una verità inoppugnabile. Non si parla molto direvisione del testo nei manuali di narratologia; ci si focalizza su singoli aspetti tecnici, specialmente di tipo linguistico; non è facile reperire supporti teorici. Molto è lasciato al “fare”, all’esperienza individuale, perciò vi esorto a prendere le mie indicazioni come qualcosa di non strutturato ma comunque (spero) utile a suggerirvi un possibile percorso – che potreste personalizzare secondo le vostre esigenze – nell’arduo e insidioso compito di limare il vostro script. Anche nella prospettiva (perché no?) di concretizzarlo in una futura proposta editoriale.

Prima di tutto intendiamoci sui termini: revisione è diverso da editing. Parliamo comunque di processi imparentati tra loro, ma attuerete una revisione sui vostri testi, mentre l’editing è un intervento eseguito su testi altrui. Il vostro scritto potete stravolgerlo, amputarlo o dilatarlo come vi aggrada, per capirci. Su un testo diverso dal vostro dovete invece suggerire integrazioni, modifiche, tagli e spostamenti nel rispetto del registro adottato e dello stile del suo autore, frenando in voi possibili “invasioni di campo”, nonché l’impulso a coartare l’autore con le vostre “visioni” dell’opera.

Continua a leggere

Share Button

Scrittura creativa – Il finale

The EndCi sono delle regole per scrivere un finale? Se in scrittura creativa si fa un gran parlare dell’incipit – deve agganciare il lettore, destare curiosità e coinvolgimento nella storia –, il finale è altrettanto rilevante? Alla prima domanda, d’istinto, mi viene di rispondere “mah…”; alla seconda un deciso “sì”.

Partiamo dal sì. Il finale, o explicit, è un momento di grande importanza e non va trascurato. Se avete lavorato bene al vostro script, il finale è una sorta di catarsi (così diceva Aristotele nella Poetica), una “purificazione dell’animo”: il momento in cui tutta la tensione accumulata durante la lettura trova il suo scioglimento. Accade, talvolta, che l’explicit ci deluda fortemente, come lettori, che ci lasci con l’amaro in bocca per la sua irresolutezza, per un esito infausto o perché abbiamo la sensazione che l’autore non sapesse più dove andare a parare e in chiusura non abbia saputo trovare una buona idea per sbrogliare la matassa narrativa.

Continua a leggere

Share Button

Scrittura creativa – I dialoghi

conversationScrivere dialoghi è un’altra delle forche caudine della scrittura creativa. E qui vi voglio: potete essere bravi quanto volete a descrivere nei dettagli, a tratteggiare personaggi memorabili, a costruire intrecci complessi, ma far parlare i personaggi delle vostre storie nella maniera più naturale possibile è un compito difficileNon c’è una “regola” o uno “schema” da seguire per scrivere buoni dialoghi. Un buon dialogo è il prodotto di un “istinto” narrativo ben direzionato, di una sensibilità che si affina con l’esercizio continuo della scrittura e della lettura di prodotti dei generi più diversi, come andrò a illustrarvi.

Provate a pensare se vi capitasse di registrare una chiacchierata tra amici: che vociare frammentato, che ping-pong verbale. Tic-tac-tic-tac, riascoltandolo potreste marcarne il ritmo. Il dialogo è fatto di pause, esitazioni, brusche accelerate, rallentamenti imprevisti, ripetizioni. È melodia, ritmo sincopato, extrasistole e tachicardia. È molto probabile che, esercitandovi, scriviate pagine di dialoghi che vi sembreranno artificiosi, impacciati e falsi. È tutta palestra, e va bene. Scrivere dialoghi è frutto dell’esperienza: più lo si fa più facile diventa. Come nuotare, correre o suonare uno strumento musicale.

Continua a leggere

Share Button